Le cause di inquinamento indoor

Nel nostro ultimo articolo abbiamo parlato di quali sono le principali conseguenze sulla salute dovute dall’inquinamento indoor. Abbiamo considerato le implicazioni nel breve periodo, elencando i principali sintomi di malessere generale e gli effetti provocati da un’esposizione prolungata ad elementi nocivi.
Quindi, abbiamo chiarito che non solo l’aria che si respira per strada è “sporca”, ma anzi, il 95% dell’inquinamento si trova proprio nelle proprie abitazioni.

In questo articolo vediamo quali sono le cause che trasformano gli ambienti interni in insalubri e che provocano gravi danni alla salute e al benessere della tua famiglia.

Inquinanti indoor e qualità dell’aria

Possono essere molte le cause di inquinamento in spazi chiusi e il più delle volte derivano da comportamenti apparentemente innocui. Ad esempio: una ventilazione inadeguata, livelli alti di temperatura e umidità, ma anche fumo di sigaretta, gas e idrocarburi dati dall’uso dei fornelli in cucina.

Dunque, è importante prestare attenzione a:

  • apparecchi a combustione (stufe a legna o pellet, fornelli e altre fonti di calore);
  • fumi derivanti dal tabacco;
  • materiali da costruzione e d’arredo (isolanti, vernici, diffusori per ambienti, candele di paraffina…);
  • prodotti per la pulizia e la manutenzione della casa, per l’igiene personale, per hobbistica (detersivi e detersivi aggressivi, filtri dell’aspirapolvere sporchi…);
  • livelli di umidità eccessiva.

Individuare la fonte dei problemi potrebbe, però, non essere così semplice, la valutazione comporta una serie di variabili con cui ci si deve confrontare necessariamente.

Per esempio: una stufa a gas regolata in modo improprio può emettere una quantità significativa di monossido di carbonio rispetto a una stufa di ultima generazione autoregolata correttamente.

Oppure alcuni materiali da costruzione, come arredi o complementi possono rilasciare in modo costante sostanze inquinanti. Anche il fumo di sigaretta, la pulizia della casa, il tinteggiare le pareti o certe attività legate a hobby particolari rilasciano elementi nocivi in modo intermittente.

Dare per scontato la salubrità dell’aria che si respira all’interno di case, uffici e più in generale dei luoghi indoor che di solito si frequentano può essere una leggerezza da non sottovalutare. La prevenzione, il monitoraggio e la valutazione dei dati rilevati sono l’unico sistema da adottare per preservare la propria salute e quella delle persone care.

Cliccando qui, puoi leggere il report EPA (United States Environmental Protection Agency) con indicate le principali cause dell’inquinamento indoor.

Noi di Yukon rileviamo la qualità dell’aria e monitoriamo i risultati della situazione dell’ambiente indoor. Ti aiutiamo a rendere gli spazi chiusi che frequenti, luoghi in cui stare tranquilla/o.

Vuoi restare aggiornata/o sul tema della qualità dell’aria?

[Segui il nostro blog]